Di Vivi Cervera

(Nota: questo articolo è rivolto alle persone con conoscenze sulla Legge di Attrazione e Ho’oponopono, così come sugli altri argomenti che ho trattato in questo sito web.)

Quando facciamo riferimento ad una dieta, generalmente ci concentriamo sul controllo della quantità o tipo di alimenti che ingeriamo con il proposito di guarire una malattia o ridurre il peso; ma il vero significato della parola “dieta” equivale ad un regime, ad uno stile di vita definito che si è adottato definitivamente e che quindi, non sarà interrotto nemmeno per brevi periodi di tempo. Io ho deciso di fondere i due concetti per portare nella tua vita una definizione eccellente dell’ ho’oponopono come una perfetta dieta di pensieri negativi; ciò equivale anche a riconoscerli, a perdonarli, a integrarli, molto meglio di come lo stavi facendo prima. Ora puoi scegliere di iniziare la tua nuova dieta o lasciarla per dopo.

Nel praticante regolare dell’Ho’oponopono ho notato le seguenti caratteristiche:

  1. che nel pronunciare le frasi guaritrici rifiuta inconsciamente i ricordi; cioè, che ritiene che il ricordo gli rende la vita più difficile. A volte si sente colpevole per avere regolarmente  quei ricordi.
  2. in quella corsa sfrenata verso il vuoto e verso ciò che considera perfetto, i suoi pensieri diventano più densi, più carichi di energie limitanti.
  3. Ho notato che mentre non cancella memorie, sta dando libertà a pensieri dolorosi, che successivamente dovrà cancellare.
  4. ho anche imparato lezioni altamente positive con la sua pratica, in quanto ho potuto presenziare grandi passi avanti mentre si compie un sistema di vita ben diretto e concentrato verso pensieri assertivi durante la maggior parte del tempo.

Sebbene il tuo obiettivo è quello di cancellare i ricordi, è mia scelta chiarire che essi non sono qualcosa di cattivo che devi evitare ad ogni costo; le memorie sono lontane dall’essere il nemico che ti sommerge ogni giorno in un dolore che sembra sentirsi a proprio agio con la tua coscienza; in realtà il ricordo è la unica possibilità per pulire lo spirito, il ricordo si deve osservare como un alleato nel processo di trasformazione o cancellato da memorie, come uno strumento che la Fonte ha posto nel tuo cammino affinchè tu possa conoscerti, per imparare a trasformare il piombo in oro e per sperimentare la perfezione della dualità (ricorda che la realtà è duplice: nè buona nè cattiva, nè errata nè certa, nè oscura nè chiara; tu sei chi qualifica). In questa lotta contro le memorie, rendi i tuoi giorni più densi cercando di scappare da essi ed è allora quando si rende evidentemente necessaria una adeguata dieta di pensieri che ti permetta di utilizzare efficacemente la legge di attrazione,  per immergerti più facilmente nelle tue acque cristalline di  ho’oponopono. Io spero solo che tu sia preparata(o) per iniziare il tuo viaggio, per riprenderlo o per continuarlo con una carica più leggera di prima.

Ci sono persone per le quali è molto facile produrre sempre idee positive perchè sembrano sapere da sempre che tutte le possibilità coesistono sotto lo stesso universo; perciò se ora desiderano un’auto sportiva della marca preferita, è esattemente perchè sanno che in qualche dimensione quell’auto è già loro e che quindi, da essa ricevono il messaggio di cominciare a desiderare esattamente quella determinata automobile. E assieme a quella versione di quelle persone con un’auto nuova si trova anche un’altra versione di esse, quelle che non hanno la remota possibilità di acquistare un’auto. Cosicchè,  quelle persone di successo, ciò che fanno nelle loro preghiere o nei loro pensieri quotidiani, è scegliere una delle due possibilità e vibrare con esse, perchè sembrano comprendere molto bene che tutto è già creato, che l’ Universo è già completo, che non manca nulla nella Creazione. Sanno anche, che in qualsiasi dei due risultati è rinchiuso il successo, per questa ragione se non ottenessero l’auto sarebbero ugualmente felici, perchè avrebbero accesso ad un altro mondo di possibilità di natura diversa. Fortunatamente ci sono alcune persone per le quali è molto difficile allontanarsi dalla sofferenza e dal dolore, sono quelle che si qualificano di più per realizzare una dieta rigida di pensieri (ho scritto la parola “fortunatamente” perchè mi fa piacere che sia così, in quanto quelle persone sono l’essenza e la ragione di essere del cambio) e per questo hanno bisogno di essere disposte a scegliere.

Sai una cosa?

Facciamo sempre scelte, coscienti o incoscienti, stiamo sempre scegliendo un pensiero determinato con il quale riteniamo che ci sentiremo molto meglio; per esempio in questo istante tu puoi scegliere di abbandonare la vecchia coscienza di vittima che reclama il suo diritto alla salute, il suo diritto ad una relazione stabile, il suo diritto al denaro, il suo diritto ad avere pace e se abbandoni quel condizionamento è perchè hai scelto di comportarti come ciò che vuoi essere, qualcuno con potere interiore, qualcuno illuminato. Se stai navigando in questo blog credo che quest’ultima è la scelta che hai in mente o almeno sei capace di farlo. Ed è un eccellente inizio di questa relazione che stai creando tra la Fonte e te, questo è un eccellente inizio di una vera connessione multidimensionale, perchè a partire da quella scelta, ogni azione che realizzi sarà determinata dalla luce della Fonte attraverso di te. Credo che non devi lasciare abbandonata la tua mente, penso che hai bisogno di monitorare i tuoi pensieri permanentemente affinchè tu possa sentire più energia, maggiore capacità per guarirti, più amore per te. Questo si ottiene unicamente quando scegli di pensare in modo sano, in modo positivo.

E ora, aprofitto del finale di questo paragrafo per chiederti:

“Stai cancellando memorie in modo permanente? O lo fai solo quando ti ricordi?

Mentre non cancelli memorie… che pensieri scegli di avere?

Ho chiesto questo a varie persone e mi hanno risposto che non sempre cancellano memorie, che hanno spazi in cui pensano a qualsiasi modo, in modo trascurato, creando così più ricordi che poi dovranno trasformare. Questa è la ragione per cui scrivere su questo argomento, perchè è utile supporto alle tue sessioni quotidiane di ho’oponopono o qualsiasi altro strumento di guarigione spirituale, è come un tronco che si lancia in acqua a qualcuno che non trova il modo di uscire galleggiando e che in alcuni momenti crede che stai facendo le cose male; è utile per quando dimentichi di cancellare memorie, per quando ti immergi nella vita quotidiana o per quando desideri continuare verso il tuo prossimo livello.

In cosa consiste questa dieta di pensieri? Permettimi di spiegartelo attraverso un esempio:

Supponiamo che sei una di quelle persone (che certamente, non dovrei nemmeno supporlo, dovrei affermarlo) che si alza molto presto per ringraziare tutto ciò che possiede e non per chiedere ciò che le manca; che dopo questa sessione di gratitudine comincia a realizzare le sue attività quotidiane mentre pensa più volte: “Ti amo. Ti amo. Ti amo”. Improvvisamente ha fame e si decide a far colazione, per questo apre il frigorifero per prendere un paio di uova fresche, ma vede che non ce n’è nemmeno una, allora cosa fa? Ringrazia perchè non ha trovato le uova, si ama perchè avrà l’opportunità di prepararsi un pane e burro e possibilmente un caffè. Quella persona (cioè tu), non smette mai di attirare prosperità alla sua vita perchè ringrazia tutto, si trova permanentemente in questo atteggiamento e può ancora ringraziare anche quando è triste o demotivata. Poi va a prendere il bus che la porta al lavoro e per tutto il tragitto non pensa nemmeno di chiedere a Dio un’auto;  lei ringrazia solo il fatto di potersi dirigere alla fermata del bus o al lavoro e così continua per tutto il giorno, facendo le scelte che convengono al suo spirito, le scelte che sono semi di prosperità. Questa persona di cui parlo, dò per scontato che sei tu.

Ora supponiamo che qualcuno che non mi sta leggendo e che nè tu nè io conosciamo, sta praticando ho’oponopono, ma non trova uova in frigorifero per far colazione, quindi in quel preciso istante sceglie di fare le seguenti affermazioni e domande:

  1. vuoi vedere che questa cosa del  “hononopo” era così buona che il mio compare me l’ha raccomandata?
  2. non è che io avrei avuto più denaro, che non avrei sofferto, che sarei stato meglio?
  3. ora nemmeno uova nel mio frigo mentre prima c’era di tutto!!!
  4. Vado di male in peggio,non so cosa mi succede ma niente va bene.
  5. Definitivamente sono un fallimento, mi succede proprio questo ogni volta che voglio cominciare qualcosa.
  6. (Paf! Una buccia di banana sul pavimento e le provoca uno scivolone.)
  7. La persona in questione, dal pavimento prende il telefono e chiede: c’è il mio compare da quelle parti?… (potrai immaginarti ciò che gli aspetta al compare per aver raccomandato qualcosa che non funziona.)

Non voglio continuare a raccontarti ciò che è successo prima che prendesse il bus verso il suo lavoro nemmeno dopo. Ma voglio invece commentare con te l’importanza che ha creare il tuo giorno, poichè per questo non importa l’ora. Se credi in questo istante che non è più possibile, provaci. Ringrazia perchè mi stai leggendo, perchè puoi farlo, perchè forse hai una connessione ad internet o perchè anche se non hai una connessione ad internet, qualcuno l’ha stampato per il tuo bene. Avrai sempre mille motivi per ringraziare. Concentrati di più nella gratitudine che nella richiesta, questa è la vera Legge di Attrazione; non si tratta di mentire o di ringraziare qualcosa che non hai, si tratta di comprendere che è creato e che quello che credi di non avere è già tuo per diritto, ma i tuoi sensi ti impediscono di vederlo. Di seguito ti darò una lista di scelte magnifiche che puoi realizzare in quegli spazi in cui non sei concentrata(o) nella meditazione ho’oponopono o quando non stai cancellando memorie:

  1. Io scelgo di perdonarmi completamente per tutto ciò che considero un errore.
  2. Io scelgo di perdonare  ______________ perchè questo equivale a perdonare me stessa(o).
  3. Io scelgo di essere grata con me per ogni opportunità, per ogni segnale.
  4. Ringrazio questo istante.
  5. Mi amo per provarci.

Altro di questo stesso argomento nel prossimo articolo. Pertanto ti auguro una giornata eccellente e ti mando il più forte dei miei abbracci.

Copyright, 2009. Diritti d’autore riservati. Vivi Cervera.

Traducido por Sabrina Selmo (fissel_1@yahoo.it)

Annunci